martedì 1 agosto 2017

Tolleranti o bamboccioni?

Tolleranti o bamboccioni?

A quanto pare la violenza esercitata dall’uomo sull’uomo sembra diminuire man mano che la nostra avventura su questo pianeta avanza. Se lo dice Steven Pinker ci dobbiamo credere, è uno studioso di vaglia e avrà fatto bene i suoi conticini.
Trattasi di buona notizia?
Di sicuro è una notizia “strana”: la violenza è sempre stato unfattore vincente nella lotta evolutiva.
Per il resto, possiamo compiacerci… purché si tengano bene a mente tre caveat fondamentali:
  1. Caveat Taleb: il fatto che declini la violenza non significa che declini il rischio di violenza: si puo’ anche ottenere la pace attraverso armi in grado di distruggere il pianeta in qualsiasi momento.
  2. Caveat Pfeffer: la violenza declina ma noi non siamo meno violenti, abbiamo solo imparato ad evitare guerre inutili e ad offendere il prossimo in modo più raffinato.
  3. Caveat Cowen: la violenza declina perché siamo più “bamboccioni”. Il bamboccione è una persona tollerante perché restia al cambiamento. La violenza, ovviamente, è un fattore di cambiamento radicale.

vvv