sabato 17 novembre 2018

IL LIBERISMO E’ DI SINISTRA?

IL LIBERISMO E’ DI SINISTRA?

No. E’ di destra.

Il liberismo implica instabilità, “distruzione creatrice”, rischio.

Chi è più adatto ad accettare una condizione perennemente a rischio? Il “credente” e il “virile”, due personalità di destra.

E' il welfare state e chi lo pretende ad essere di sinistra.

Oggi il mix liberismo e welfare è la norma, il primo ingrediente è di destra, il secondo di sinistra.

venerdì 16 novembre 2018

COME FINIRA' IL MONDO?

COME FINIRA’ IL MONDO?

L’ipotesi che ritengo più plausibile: si comincerà a sentire l’esigenza di un governo centrale dell’intero pianeta. La tecnologia renderà la proposta fattibile. Gli argomenti, poi, non mancheranno, pensiamo solo alla potente retorica in cui è stato avvolto il progetto UE (è da quando sono bambino che ne sono esposto). E’ una retorica convincente, tanto è vero che ha convinto anche me.

Una volta che il potere sarà sufficientemente concentrato finirà nelle mani di un pazzo/depresso con tendenze suicide che farà saltare tutto. Un’atomica, un’arma chimica, batteriologica… i mezzi ci saranno e lui ne avrà necessariamente il controllo.

I governi suicidi non sono una rarità nella storia.

http://www.overcomingbias.com/2018/11/world-government-risks-collective-suicide.html

SANTITA’

SANTITA’

Ad una persona puoi dire che deve donare tutto ai poveri. Oppure che deve donare il 5% delle sue entrate.
Probabilmente otterrai di più nel secondo caso.
Ci sono certi vegani che sembra si divertano ad umiliare e schernire i vegetariani, la qualcosa demotiva un carnivoro come me a fare il primo passo.
In fatto di etica ho una mia regola personale: se un comportamento è giusto mi ritengo soddisfatto quando lo pratico sopra la media. Poi mi rilasso.

E’ questo un insulto alla santità?


In effetti il modello “santità” beneficia più te che gli altri. Il modello “mediocrità” più gli altri che te.

Mi piace comunque l’effetto valanga del secondo modello: più gente l’adotta, più la media si alza, più un’intera comunità va verso la santità.

I DUE MODELLI

I DUE MODELLI

MODELLO ANIMALE: più risorse => più popolazione.
MODELLO UMANO: più popolazione => più risorse.

Per Malthus siamo tutti animali.

giovedì 15 novembre 2018

IL REDDITO PRO-CAPITE IN OCCIDENTE

IL REDDITO PRO-CAPITE IN OCCIDENTE

Dal 3000 avanti Cristo al 1800 incremento 1% (circa).


Dal 1800 al 2000 incremento del 3000% (circa).

NE VALEVA LA PENA?

NE VALEVA LA PENA?
Dal 1800 il reddito pro-capite è aumentato del 3000% circa, almeno in occidente. Non male. Il “sistema” sembra funzionare. Ma per molti non ne valeva la pena. Le 5 obiezioni:
1. Non ci credo.
2. Abbiamo solo caricato la bomba ambientale che ci spazzerà via, non ne valeva la pena.
3. Tutto grazie allo sfruttamento, non ne valeva la pena.
4. Troppe diseguaglianze, non ne valeva la pena.

5. Tutto al prezzo di un deserto spirituale, non ne valeva la pena.

HL 1 The World Is Pretty Rich, but Once Was Poor

1 The World Is Pretty Rich, but Once Was Poor
Note:1@@@@@@@@@@@

Yellow highlight | Location: 739
It had never happened before—a
Note:DAL BELGIO AL BOTSWANA....TQUASI TUTTI HANNO PATECCHIO CIBO UN TETTO SULLA TESTA E UN MINIMO DI ISTRUZIONE

Yellow highlight | Location: 742
a loaf of moldy bread, some curdled milk, bad schools, bad shelter, bad clothing, bad sanitation.
Note:IL MILIARDO ANCORA ALL INFEENO...HAITI AFGHANISTAN...

Yellow highlight | Location: 743
Until 1800, though, such a hell was what everybody except a handful of nobles and priests and merchants expected,
Note:1800…L INFERNO X TUTTI

Yellow highlight | Location: 744
the past two centuries
Note:IL MIRACOLO

Yellow highlight | Location: 746
approaches that of present-day Brazil, or of the United States in 1941.
Note:IL REDDITO MEDIO MONDIALE

Yellow highlight | Location: 748
label, “the Great Enrichment.”
Note:ETICHETTA PER L EPOCA

Yellow highlight | Location: 750
not in the glory of Greece or the grandeur of Rome, not in ancient Egypt or medieval China.
Note:MAI ELLA STORIA

Yellow highlight | Location: 755
a roof over their heads, plentiful food and clothing, long life expectancy, reasonable hours of work, literacy, dignity—all
Note:DI COSA PARLIAMO

Yellow highlight | Location: 757
within a few generations, achieve for everyone on earth the riches of Sweden and America.
Note:IL TREND

Yellow highlight | Location: 759
We’re on the way to a pretty good material paradise.
Note:PARADISO MATERIALE

Yellow highlight | Location: 762
$3 a day, which before 1800 was what the average human
Note:HAITI E AFGHANISTAN...LIBERIA

Yellow highlight | Location: 763
So it had been, always, back to the caves.
Note:CccccccccMAZZA DA GOLF

Yellow highlight | Location: 766
$33 a day—roughly,
Note:OGGI DOPO DUE SECOLI

Yellow highlight | Location: 767
Like all the figures, the $3 and the $33 are corrected, I emphasize, for exchange rates and inflation.
Note:PARIFICATO

Yellow highlight | Location: 775
We humans now produce and consume seventy—7 × 10—times more goods and services worldwide than in 1800.
Note:FATTORE DI RICCHEZZA

Yellow highlight | Location: 776
environmental degradation.
Note:REAZIONE DI MOLTI...ALLARMI!!!!!

Yellow highlight | Location: 778
No wonder we can clean up the air and the water, and turn forests into nature preserves.
Note:ESSENDO COSÌ RICCHI...ANCHE I PARCHI DIVENTANO UN LUSSO ACCESSIBILE

Yellow highlight | Location: 780
$100 a day.
Note:FRANCIA GIAPPONE FINLANDIA....DA TRE DOLLARI

Yellow highlight | Location: 780
factor of thirty
Note:Ccccccccc

Yellow highlight | Location: 782
Such routine increases, desirable as they are, have occurred many times before in world history, only to fall back again to $3
Note:IN PASSATO

Yellow highlight | Location: 787
in the OECD countries from 1800 to the present means a rise of 2,900 percent.
Note:PER ESSERE PRECISI

Yellow highlight | Location: 791
Two centuries ago fully four out of five U.S. adults worked to grow food
Note:AGRICOLTURA

Yellow highlight | Location: 792
Now a single American farmer feeds three hundred people.
Note:OGGI

Yellow highlight | Location: 792
life expectancy at birth has doubled.
Note:DAL 1800

Yellow highlight | Location: 793
World literacy is tending toward 100 percent.
Note:OGGI

Yellow highlight | Location: 800
Industrial Revolution was impoverishing,
Note:OBIEZIONI...PRIMA....NEGAZIONISTI

Yellow highlight | Location: 800
irremediable environmental disaster,
Note:SECONDA....LA BOMBA AMBIENTALE

Yellow highlight | Location: 800
Europe is rich only because of poverty in the Third World,
Note:TERZA SFRUTTAMENTO

Yellow highlight | Location: 801
new rich are always getting relatively richer,
Note:QUARTA...DISEGUAGLIANZE

Yellow highlight | Location: 801
any enrichment is vulgar—we
Note:QUINTA....IMPOVERIMENTO SPIRITUALE

Yellow highlight | Location: 808
The Great Enrichment is the most important secular event since the invention of agriculture. It has restarted history. It will end poverty, as for a good part of humankind it already has.
Note:FATTO FONDAMENTALE

Yellow highlight | Location: 810
Surprisingly, though, economists and historians from left or right or center can’t explain it.
Note:IPOTESI DI PARTENZA SUL FATTO FONDAMENTALE

Yellow highlight | Location: 813
The good old days, in other words, were for ordinary people horrible
Note:L ORRORE

Yellow highlight | Location: 815
from 1375 to 1795 the great city of Florence experienced famine prices every five years or so.
Note:DAVID GILMORE

Yellow highlight | Location: 817
“The people are like a man walking through a pond with water up to his chin. . . .
Note:LA METAFORA DI TAINE

Yellow highlight | Location: 821
Over the winter in Burgundy the vineyard men hibernated, and not merely figuratively.
Note:ESEMPIO VIVIDO DI POVERTÀ BORGOGNONA...A LETTO IMBACUCCATI X MANGIARE MENO...1844

Yellow highlight | Location: 824
agriculturalists often run out of energy before they run out of money,
Note:POCO CIBO PICA ENERGIA 18000… LA LENTEZZA COME STRATEGIA

Yellow highlight | Location: 826
The ploughman homeward plods his weary way. “A ploughman who took hours to reach a field,”
Note:PASSO PESANTE

Yellow highlight | Location: 827
He was trying to make a small amount of strength
Note:Cccccc

Yellow highlight | Location: 830
Life in winter was quite literally shut in:
Note:RICORDO DELLA SVEZIA IN STREPITOSA ASCESA...1860

Yellow highlight | Location: 834
tuberculosis afflicted the poor especially, but also the middle and upper classes.
Note:'800...MORTE DI TOCQUEVILKE

Yellow highlight | Location: 838
fearful realities of a world without antibiotics.”
Note:MORTI ECCELLENTI

Yellow highlight | Location: 845
Carlo Levi
Note:LA DESCRIZIONE DI EBOLI...VIVIDO ESEMPIO DI POVERTÀ

Yellow highlight | Location: 851
stayed at subsistence, at $1 or $3 or $5
Note:X PRATICAMENTE TUTTI X TUTTA LA STORIA DELL UOMO...POI...LA RIVOLUZIONE

Yellow highlight | Location: 859
Matera
Note:NELLE CAVERNE FINO A DOPO OLA II GUERRA

Yellow highlight | Location: 860
Jill before 1800 had two sets of clothing at most,
Note:2 VESTITI

Yellow highlight | Location: 864
almost all of a woman’s children survive to the fifteen-year-old starting line.
Note:OGGI....IERI 50 e 50

Yellow highlight | Location: 866
In the richest parts of China and Europe in their most prosperous times it might rise for a while to $6 or $8 a day.
Note:PICCO PRE 800

Yellow highlight | Location: 874
For most of history a dense population such as that in the lower Yangtze Valley or the lower Rhine or the lower Ganges signaled that a place was doing comparatively well in aggregate—albeit
Note:IERI RICCHEZZA=>DENSITÀ...OGGI È IL CONTRARIO

Yellow highlight | Location: 879
The economic historian Bozhong Li makes a case that the Netherlands and the lower Yangtze were qualitatively comparable in 1800,
Note:L OCCIDENTE...NN UN ECCEZIONE NELL 800

Yellow highlight | Location: 883
Smithian growth,
Note:PUÒ RENDERE UNA REGIONE PIÙ PROSPERA DI ALTRE MA NN CREA GREAT ENRICHMENT GT

Yellow highlight | Location: 886
9,900 percent? Never.
Note:CccccDISTACCHI INCONCEPIBILI

Yellow highlight | Location: 887
In 1568 the Low Countries were rich by the miserable standards of Europe,
Note:UN ESEMPIO DI DISTACCHI ENFATIZZATI MA CONTENUTI

Yellow highlight | Location: 891
Two and a half centuries later, by 1820, the Netherlands was still the richest place in the world,
Note:Ccccccccccc

Yellow highlight | Location: 892
but still at merely $6 or $8 a day. It meant ample bread but not much meat. Secondhand clothing if you were poor. Untreatable disease. Some education, but for most people not beyond a little reading of the Bible
Note:QUANTIFICHIAMO

Yellow highlight | Location: 895
When people can vote with their feet to escape it,
Note:MIGRAZIONI DA POVERTÀ

Yellow highlight | Location: 896
North Koreans
Note:1

Yellow highlight | Location: 896
Nigerian
Note:2…VU CUMPRÀ

Yellow highlight | Location: 897
mezzogiorno
3 CARLO LEVI

NON CHIAMIAMOLO CAPITALISMO

NON CHIAMIAMOLO CAPITALISMO

Non chiamiamolo capitalismo. Il capitale non c’entra.

Nemmeno “economia di mercato”. Il mercato non c’entra.

Chiamiamola: “economia dell’innovazione”. Solo l’innovazione spiega il Grande Arricchimento degli ultimi 2 secoli.

mercoledì 14 novembre 2018

SAGGEZZA DELLA FOLLA

https://www.facebook.com/joanne.maria.pini/posts/10217858223436054              SAGGEZZA DELLA FOLLA

Mi piace
Commenta
Commenti

Riccardo Mariani Puo' valere per lo scommettitore (tipo borsa), dove ci rimetti del tuo quando sbagli. Non per l'elettore, dove manca la "skin in the game", come direbbe Taleb.
Gestire


Rispondi18 hModificato

Riccardo Mariani In che senso?
Gestire


Rispondi18 h

Joanne Maria Pini Riccardo Mariani che i nostri vax sono saggi al contrario degli esperti
Gestire


Rispondi18 h

Riccardo Mariani Intendi dire forse i "no vax"? Di solito gli esperti sono pro-vax.
Gestire


Rispondi18 h

Riccardo Mariani A mio parere, comunque sia, il concetto di “saggezza della folla” non è applicabile al caso no-vax. Tre motivi.

1. I no-vax restano comunque minoranza rispetto alla folla complessiva.


2. I no-vax si presentano spesso come movimento, il che è incompatibile con l’assunto chiave per formare una “saggezza della folla, ovvero l’indipendenza di giudizio di ogni singolo.

3. La “saggezza della folla” viene di solito confrontata con l’idea dell’esperto singolo, non tanto con la “saggezza della folla di esperti”, come nel caso dei vaccini.

Gestire


Rispondi17 h

Ettore Panella è più calzante con l'immigrazione incontrollata dove la folla ha voltato le spalle ai politici che la sostenevano nonostante il forte investimento in propaganda mediatica che questi hanno fatto.

Gestire


Rispondi16 h

Riccardo Mariani E’ comunque difficile applicare il concetto di “saggezza della folla” in ambiti che non sono strettamente quantitativi, come per esempio prevedere il valore di un titolo borsistico o il peso di un prosciutto appeso alla Sagra del Culatello.
Per “saggez
za della folla” ci si riferisce al fatto che i membri della folla compiono errori grossolani che però, compensandosi, alla fine esprimono un valore medio più preciso di quello indicato dall’esperto, anche se quest'ultimo è più preciso di ogni membro della folla. Insomma, se il prosciutto pesa 5 chili, alcuni membri della folla diranno 1 chilo, altri 9 mentre l’esperto che dice 4.8 dove soccombere alla folla incompetente ma “saggia”. Ecco, è un po’ difficile tradurre questa logica su problemi che di solito si esprimono in forma binaria vax/no-vax.
Gestire


Rispondi12 h

Joanne Maria Pini Riccardo Mariani miih, se tu non incasini le cose non sei contento hihihi

Gestire


Rispondi3 h

Riccardo Mariani Ma scusa cosa credevi che fosse la "saggezza della folla"? Forse il fatto che l'uomo comune ne sappia più dell'esperto? 😂😂😂 Si parte dall'assunto che l'uomo comune sia un incompetente che prende solo cantonate. Senonché, le prende in tutte le direzioni.
Gestire


Rispondi2 hModificato

Riccardo Mariani Prendiamo il caso di Ettore, ovvero dell’immigrazione. La questione è: quanto deve essere libera la libertà di migrare? Poiché occorre quantificare, poniamo esista una scala da 1 a 10 e poniamo che il grado di libertà migratoria ottimale per il paese ospitante sia 5. Ora, il parere della folla si distribuisce equamente tra 1 (massima restrizione) e 9 (massima libertà). L’esperto punta invece su 4.8. Morale: ogni singolo membro della folla è chiaramente incompetente e sbaglia di grosso nelle sue valutazioni, tuttavia gli errori si compensano e alla fine il punto medio individuato dalla folla è persino migliore rispetto a quello indicato dall’esperto.
Gestire


Rispondi2 hModificato

Joanne Maria Pini Riccardo Mariani si certo. Gli esperti sono solo merdine qualificate con un timbrino e in caccia di soldini 😈
Gestire


Rispondi1 h

Joanne Maria Pini Riccardo Mariani vado a prendere un Moment 😇

Gestire


Rispondi1 h

Riccardo Mariani Joanne, a volte mi sembra che tu prenda alla lettera il nome di comodo data a una congettura statistica😁
Gestire


Rispondi1 hModificato

Ettore Panella Riccardo, non sono sicuro tu abbia ragione. E' sicuramente un valore medio però non nel semplice modo che intendi tu di media di valori casuali e comunque non può essere applicato a tutti gli aspetti della conoscenza.
Nel caso dell'immigrazione incontr
ollata è più evidente il fenomeno. Mentre gli esperti restano vincolati alle loro idee e spesso non vivono nel mondo reale la gente invece verifica cosa succede giorno per giorno e vede l'imbarbarimento del vivere civile e anche se non è coinvolta nel problema vede che cosa succede al vicino e immagina che il prossimo sarà lui.

Possiamo dire che la saggezza della folla si applica a questioni pratiche ed è costituita anche dalla maggior propensione della folla a cambiare la propria opinione sulla base di ciò che vede.

Gestire


Rispondi1 h

Riccardo Mariani Ettore, 13 anni fa comprai il famoso libro di Surowiecki che rispolverava il concetto di Galton, per questo penso di conoscerlo abbastanza bene. Lo commentai anche su un mio vecchio blog andato perduto, e non dico altro per non intristirmi :-( . Purtroppo era ancora (2005) un libro cartaceo, per cui non l’ho qui con me e non posso consultarlo.

Francis Galton, cugino di Darwin, fu il primo a formulare la congettura statistica mentre osservava la lotteria del prosciutto nelle varie sagre paesane della sua zona. Si trattava di indovinare il peso di un prosciutto appeso, funzionava così: versavi l'iscrizione e fornivi la tua stima. Galton notò che il vincitore, di solito, esprimeva un valore medio rispetto a quello espresso dagli altri. Alla lotteria partecipavano tante persone: ragionieri, fabbri, maniscalchi, conciatori… tutta gente incompetente in fatto di prosciutti. Com’è logico attendersi gli errori di stima erano grossolani (anche se nel mucchio, come è ovvio, qualcuno ci prendeva). Tuttavia, questi errori tendevano a compensarsi cosicché il valore medio era abbastanza preciso. Galton formulò la sua congettura e “utilizzò” un suo amico macellaio professionista per verificarla. Dopo varie prove in varie saghe osservò che in effetti il peso medio espresso dai partecipanti alla lotteria era spesso più pertinente rispetto a quello espresso dal macellaio professionista. Ritenne quindi la sua congettura verificata.

Nota che la media di cui parliamo non è tra valori “casuali” come dici tu. Il ragioniere che partecipa alla lotteria paga e quindi cerca di vincere, non spara a caso ma fa appello alle sue limitate competenze. Tuttavia, è chiaro che il parere di un ragioniere o di un maniscalco in materia di prosciutti non potrà mai essere comparato con quello di un macellaio specializzato nel pesare a occhio i prosciutti! 

Anche per questo il parallelo con la questione migratoria, almeno come la poni tu, non regge. Infatti, tu sembri dire che l’ “esperto” compie una valutazione distorta poiché vive in una sua torre d’avorio e ha perso il contatto con la realtà mentre la persona comune che vive in periferia conosce meglio i fatti. Puo’ anche darsi che sia così ma queste considerazioni non c’entrano niente con la “saggezza della folla”, dove si dà per scontato che il parere distorto sia quello dell’incompetente. Nel caso del prosciutto, tanto per dire, era il macellaio esperto amico di Galton a vivere tutto il giorno in mezzo ai prosciutti e la folla composta da ragionieri, fabbri e maniscalchi ad avere ben poca dimestichezza con il peso dei prosciutti! Il bello della congettura è proprio quello: la folla di incompetenti, esprimendosi da incompetenti, individua spesso un valore medio più preciso di quello espresso dal competente. Detto questo resta fermo il fatto che il competente sia più competente dell’incompetente! Ovvero che il macellaio sia più competente del ragioniere nel pesare ad occhio un prosciutto con l’osso e senza osso.
Gestire


Riccardo Mariani P.S. Il concetto “saggezza della folla” è stato utilizzato per difendere l’economia di mercato rispetto a quella pianificata: quando si tratta di stabilire il prezzo di un bene e la quantità da produrre meglio affidarsi alla folla di compratori e venditori piuttosto che chiudere nel Ministero dell’Economia un grande esperto di quel prodotto chiedendogli di fare una stima.

Gestire


Rispondi8 min

Ettore Panella beh! è vero che a rivoluzionare un settore è sempre stato qualcuno che non apparteneva a quel settore proprio perchè non ha riferimenti reverenziali.
Poi bisogna anche dire che le persone non vivono in una camera stagna e tendono comunque ad influenzar
si e se delle idee corrispondono all'esperienza diretta si affermano. E' il motivo per cui la propaganda può fare grandi cose ma n0on può imporre visioni diverse da ciò che la gente vede
Gestire


Rispondi7 min

Riccardo Mariani Ma infatti tra gli assunti posti da Galton affinché la congettura stia in piedi c’è anche l’indipendenza di giudizio dei singoli appartenenti alla folla! Un assunto piuttosto forte, direi.

Tra gli altri limiti all’applicazione del concetto c’è qualcos
a che tu, da cultore della psicologia evoluzionistica, dovresti conoscere bene: in molte materie l’errore è sistematico, ovvero va sempre nella stessa direzione. In questi casi puoi dire addio alla “magica compensazione”.
Gestire


Rispondi1 min